venerdì 29 settembre 2017

Quanto mi costa cambiare ufficio?


Cambiare #ufficio può essere un'esperienza stressante e costosa. Si è vero, ci stiamo spostando sulla virtualizzazione delle infrastrutture IT (#cloud), ma la corretta configurazione dei #cablaggi fisici per la gestione della #rete aziendale e delle #comunicazioni, è una priorità. Un sistema di cablaggio #dati logico ed efficiente diventa fondamentale per un'azienda, quanto i dati stessi.

Quali fattori considerare per progettare una #retedati in un nuovo ufficio?

- Qual è il budget disponibile?
- Quali risorse umane saranno trasferite?
- Quali sono le esigenze di dati e di comunicazione?
- Quali potrebbero essere le future esigenze?

Considera cosa è disponibile nel nuovo ufficio
A meno che non siano locali di nuova costruzione, il nuovo ufficio sarà probabilmente già in possesso di qualche tipo di infrastruttura informatica, dati e di alimentazione. Quindi, sarà necessario effettuare un'analisi, per stabilire come o se la configurazione esistente di scatole, prese di corrente e prese di rete può soddisfare le tue esigenze.

Possono anche essere previste postazioni per la connettività Wi-fi, per cui è necessario esaminare l'infrastruttura fisica dell'ufficio. Qualunque siano le strutture informatiche esistenti, è probabile che sia necessaria qualche modifica, per accogliere il nuovo personale o per soddisfare le richieste del fornitore di ADSL o della tua casa madre.

Si procede ad una mappatura delle stanze per le infrastrutture di dati e di comunicazione. Ci sarà probabilmente un pò di lavoro da fare, tenendo conto del budget, della disposizione del nuovo edificio e delle condizioni delle infrastrutture IT.

Considera salute e sicurezza
La creazione di un cablaggio dei dati per soddisfare le esigenze aziendali è necessario, ma è anche necessario considerare come la disposizione fisica del cablaggio possa disturbare i visitatori / ospiti / clienti ed i dipendenti.

Un labirinto di fili che collega il tuo hardware è una trappola per l'incolumità fisica e può bloccare l'accesso alle uscite di emergenza, ostacolare i macchnari, disturbare il condizionamento, aumentare la polvere e rovinare l'estetica. Tutto questo può essere un danno in termini di conformità, di salute e di sicurezza.

A seconda delle circostanze, potrebbero esserci norme o regimi di conformità particolari (vedi banche, studio medici, ospedali, siti militari), che richiedono disposizioni speciali per il posizionamento di server, hardware, reti ed attrezzature IT.

Consenti l'espandibilità futura
Sarà necessario prevedere la crescita o il cambiamento della tua attività, che potrebbe voler dire necessità di una maggiore banda, di più linee telefoniche, di un maggiore consumo energetico, di nuove postazioni di lavoro e nuove attrezzature.

Anche se è impossibile prevedere come sarai fra 2/3 anni, dovrebbe essere sempre fattibile una modifica, la manutenzione o il cambiamento d'uso. Queste necessità possono nascere anche semplicemente da un aggiornamento hardware e server o per la sottoscrizione di nuovi servizi di telecomunicazioni.

Usa solo professionisti riconosciuti
Oltre al personale IT interno, dovrai coinvolgere necessariamente un consulente professionista per la progettazione e l'esecuzione del tuo trasferimento e per la fornitura della nuova struttura informatica.
Ci saranno molte cose da coordinare. Avere un team di esperti affidabili per gestire i vari processi del trasferimento, ti aiuterà ad essere operativo più velocemente ed efficacemente .
Utilizza il cablaggio strutturato.

Le installazioni di cablaggio dati, di rete e di telecomunicazioni da parte di aziende separate, non ti garantiscono un sistema di cablaggio integrato e aumenteranno solamente le spese, in termini di gestione e manutenzione di sistemi separati.

C'è la necessità di un cablaggio strutturato, che soddisfi tutte le necessità di collegamento, connessione, rete, installazione e consulenza di progettazione.

Avere un unico riferimento per i sistemi strutturati, ti consentirà facile utilizzo e gestione, una configurazione logica, connessioni sicure ed efficaci, alimentazioni stabili, reti performanti e comunicazioni facili.



+Giuliano Ciari
Project Manager
www.pcplanet.it

martedì 26 settembre 2017

Facebook perde potere di engagement nel 2017


La capacità di #engagement di #Facebook quest'anno è diminuita del 20%. Le ragioni sono fondamentalmente tre:

1) Il tasso di crescita di Facebook è saturo. Non ci sono più grossi segmenti di utenti da prendere. Di conseguenza, il tasso di crescita ha rallentato notevolmente ed inoltre per i ragazzi giovani non è più la prima scelta.

2) Il newsfeed di Facebook ha un limite max al numero di post che che presenta. È impostato a 1.500 per utente (dato di Facebook).

3) Facebook è diventato un autentico media. Nel 2016-17 Facebook è stato il secondo maggiore media, per investimenti pubblicitari, dopo Google.

L'analisi dei dati sui post di BuzzSumo indica come i video (anche perchè Instagram e Snapchat sono la tendenza) siano l'unico strumento che regge il potere di engagement. Come affrontare il declino dell'engagement su FB e della visibilità on line?

- Rendere il video un elemento chiave del marketing su Facebook e non solo. Trovare il modo di distinguersi nella newsfeed nonostante il marasma.

- Utilizza vari tipi di video, fare test e vedere cosa funziona meglio per il tuo pubblico specifico.

Come la penso su FB?
Creare una strategia sostenibile su Facebook allineata alle strategie di marketing e business aziendali è molto difficile. Pubblico sconfinato non corrisponde a visibilità infinita, anzi spesso si ha l'effetto opposto di confondersi nella massa. Prima di tutto analizza che i tuoi obiettivi, il pubblico e il contesto di Facebook siano in target con la tua strategia di marketing. Se voglio pescare tonni e vado sul lago di Garda, forse sto sbagliando qualcosa.


+Giuliano Ciari
www.keyweb.it

www.pcplanet.it