mercoledì 9 aprile 2014

Pantone in quadricromia? MAI, quasi


"Pantone Inc. è un'azienda statunitense che si occupa di tecnologie per la grafica, della catalogazione dei colori e della produzione del sistema di identificazione di questi ultimi" (fonte Wikipedia).

In Italia le librerie colore Pantone sono le più diffuse fra i grafici e i software di grafica XPress, Photoshop, Illustrator, InDesign, danno la possibilità di scegliere una delle librerie Pantone per lavorare. Spesso per comodità si sceglie un colore Pantone in fase di realizzazione grafica, invece di inventare un colore CMYK, ma i tranelli sono dietro l'angolo.

La stampa Pantone
Se stampo in offset un Pantone mi devo assicurare che questa sia effettuta col classico quinto colore (inchiostri speciali che a volte sono anche sei) e non solo con gli inchiostri di quadricromia. Se il lavoro grafico viene stampato in quadricromia la scelta del colore Pantone è un errore.


Pantone o CMYK?
I colori Pantone sono nati per la stampa offset con inchiostri speciali e aggiungo, negli Stati Uniti. Di più. Il Pantone ha una serie di colori che in quadricromia non si possono ottenere, altrimenti perchè utilizzare un Pantone? non avrebbe senso.

Un dato statistico. Nelle realizzazioni grafiche, fra i mille Pantone, l'80% non sono riproducibili e quindi stampabili in CMYK. Certo si fanno conversioni, ma di corrispondenze CMYK ne esistono sempre molte e non è lo stesso colore.

Quindi il Pantone come standard è un falso mito.
Imparare ad essere elastici, ragionare, adattarsi allo stampatore per avere un ottimo risultato grafico.

+Giuliano Ciari

www.keyweb.it
www.webmatico.it
www.pcplanet.it