mercoledì 29 gennaio 2014

American Airlines sceglie Sabre come partner per il sistema di prenotazione

booking online
sistemi di prenotazione per hotel, adv, tour operator


American Airlines ha scelto Sabre come partner per lo sviluppo del nuovo sistema di prenotazioni della compagnia aerea. Tempo di sviluppo circa due anni, considerando che Sabre è già partner AA, i tempi di realizzazione sono stati ridotti al minimo e l'integrazione nel sistema AA sarà indolore.

Lo scopo del progetto, come riferisce Hugh Jones (presidente di Sabre Airline Solutions), è migliorare l'esperienza di booking degli utenti e incrementare la ricchezza di informazioni integrate messe a disposizione.

Sottolineo alcuni aspetti che si estrapolano dalla notizia.
  • I sistemi di booking hanno bisogno di tempo per la realizzazione
  • Il booking online viene sviluppato con competenze specifiche
  • L'esperienza di navigazione è una priorità per gli utenti
  • La ricchezza di dati è fondamentale
Sono le stesse priorità che mettiamo nella realizzazione di un booking di qualsiasi tipo, per un hotel o per un tour operator. Il booking è anche un'operazione di web marketing per l'hotel, un modo per presentarsi adeguatamente agli utenti nel 2014.

+Giuliano Ciari
+Keyweb

Specialisti in Sardegna realizzazione sito internet



 

venerdì 24 gennaio 2014

Google Flight Search inserisce le 1600 rotte di Ryanair

Ryanair entra nel motore dei voli di Google con tutte le sue rotte e questo è una parte del piano di ammodernamento lanciato da O'Leary, che comprende sito nuovo di zecca (non era molto difficile migliorare l'odioso precendente), app mobile, secondo bagaglio a mano, silenzio in volo (ad oggi non è ancora cambiato nulla!).


"Le nostre analisi – dice David Robles di Google – suggeriscono che gli utenti tendono a visitare circa 20 diversi siti prima di prenotare un volo. Google vuole aiutare a migliorare l’esperienza di viaggio riducendo drasticamente il tempo impiegato nella ricerca e nella prenotazione dei voli. Google Flight Search è veloce, semplice da usare e interattivo".

Quindi la frontiera online sono i portali turistici integrati e quando anni fa Big G aveva acquisito ITA Software, le compagnie aeree sicuramente non sapevano che nemico stava nascendo. Il Wall Street Jornal valuta il mercato dei voli aerei su internet 110 miliardi di dollari e tutte le indagini fin qua svolte, su una possibile scorrettezza di Google nell'entrare nel mercato dell'intermediazione turistica, sono state archiviate.

Certo il problema che il motore di ricerca Google è di Google sussiste, difatti il box di ricerca e confronto voli di Flight Search appare in testa alle serp, portando poi direttamente alle compagnie aeree. Quindi Big G diventa diretto competitor con gli intermediari che fino ad ora si spartivano allegramente il mercato delle prenotazioni online. Gli utenti difficilmente andranno a cliccare sui risultati di ricerca più in basso nella pagina, quindi i vari Priceline, Expedia, Orbitz subiscono un sicuro calo di visitatori.

Per ora su Google.it la situazione è ancora tranquilla e non c'è forte aggressività nel mostrare i voli, infatti compare solo il link in alto.

Google.it


L’ennesimo caso da sottoporre all’Antitrust, ma di certo una cosa, quando Google entra in un mercato fa terra bruciata.

@ipergiux
+GiulianoCiari
www.keyweb.it



venerdì 10 gennaio 2014

Noi siamo un brand 2.0, segreti del social marketing


Mi capita spesso che i clienti chiedano:
"Qual è il segreto di una strategia di social marketing?"

Cosa significa? Esiste la bacchetta magica?
Ognuno di noi, secondo la propria esperienza, può fornire una risposta convincente. Esistono mille best practice e altrettanti trattati di guru che si spingono a fondo su analisi sociali, economiche, tecniche. Tutte valide argomentazioni.

Per capirci leggete queste campagne marketing famose.

Tiffany’s
Il brand del romanticismo. Ha coinvolto gli utenti con una campagna Instagram #truelove, l’azienda ha raccolto il proprio pubblico su un’idea di storytelling banale: l’amore, quello vero!

Coca-Cola
L’iniziativa - condividi con - rappresenta un ottimo esempio di integrazione tra i nostri legami reale e la rete virtuale. Gli affetti sono l'elemento vincente della campagna.

Nutella
L'hashtag #noilamattina è stato molto utilizzato per descrivere le nostre colazioni. La campagna si basa sull'associare il prodotto ad un momento familiare, che tutti vivono.

Cosa hanno dunque in comune queste strategie di marketing?
Gli stereotipi sociali, i desideri comuni , i tabù, le azioni trasversali, sono il cardine per spingere una strategia di social media marketing.

Quindi?
Si deve lavorare osservando le persone e le aziende devono metterle al centro delle proprie storie di marca. Il successo sui social media è sempre dovuto alle persone. Senza un contenuto umano, reale, sociale una campagna di social marketing non funziona mai.

Lo storytelling del brand in una parola.

#socialmarketing
#ipergiux

www.keyweb.it