giovedì 31 ottobre 2013

Cosa fa Google con Hummingbird?

A differenza di quando #Google ha introdotto #Panda e #Pinguin, col chiaro intento di penalizzare i siti web, con #Hummingbird l'intento è differente. Panda e Penguin hanno colpito pesantemente keyword stuffing, spammer e tecniche di black hat SEO. Hummingbird è il nuovo algoritmo di Google che ha l’obiettivo di creare una migliore esperienza di ricerca per gli utenti. Google vuole che gli utenti ottengano le informazioni più giuste per rispondere alle loro ricerche.

Chi cerca un hotel da un dispositivo mobile, significa che si trova in quella zona, oppure c'è chi vuole soggiornare in un posto cercando dal proprio PC. Ogni richiesta su Google nasconde una necessità diversa e Hummingbird dovrà saper visualizzare risultati diversi.

Cosa cambia dal punto di vista SEO?
Hummingbird influenzerà la strategia SEO perchè non si concentra solo sulle combinazione di parole chiave, ma introduce altri parametri significativi. Hummingbird dovrebbe "capire" il significato intrinseco della ricerca, proponendo SERP con siti web che hanno i contenuti più adeguati.

"Occorre avere pagine web corrispondenti al significato, invece di pagine che abbiano corrispondenza con poche parole chiave"
. Quindi se le pagine del tuo sito web contengono solo parole chiavi, Hummingbird non lo riterrà una risorsa rilevante e di qualità. Quindi nella realizzazione di un contenuto web, occorre sempre chiedersi come posso essere utile alle persone che cercano.

Noi realizziamo campagne di SEO e voi?

www.keyweb.it

martedì 29 ottobre 2013

Il contenuto è ancora il Re del sito?

La strada per avere visitatori sul sito è una sola, dal mio punto di vista, contenuti di qualità e basta. Sono solo quelli che soddisfano davvero chi naviga (clicca e retweetta). Tutto semplice?

Non basta più.
Devi saper scrivere di pensare e creare oltre gli schemi prestabiliti, superare il blogging classico. Quando dico andare oltre parlo di inventare un contenuto facilmente assimilabile dal navigatore. Consiglio sempre di tenere presente com'è fatta un’infografica.

L’articolo e la pagina diventa un micro mondo, una sorta di piccolo e-book.

Questa è la strada per raccogliere consensi, link, like, pin, plus e condivisioni.

Garantito da www.keyweb.it