mercoledì 13 marzo 2013

Semantica, Schema.org e microdati

Quando entri in un sito web dopo aver fatto una ricerca su un motore, ti rendi conto subito se il contenuto che hai davanti è davvero ciò che cercavi. Uno spider o crawler dei motori di ricerca, quando naviga in un sito è abbastanza passivo (e come non potrebbe essere così), rispondendo a regole e parametri che determinano un punteggio. Un software ovviamente non sa di cosa si sta parlando nella pagina e nemmeno sa determinare quale siano le informazioni più importanti, da un punto di vista semantico, per gli utenti.

Questa differenza, spiega di riflesso che cosa sia la semantica.

La semantica ci aiuterà a cercare velocemente
Una vera ricerca semantica permetterebbe a Google, Yahoo e Bing di mettere in relazione le richieste degli utenti con dati, informazioni, posti e persone opportunamente marcati semanticamente con dei microdati.

Già da un anno circa Google, Bing, Yandex e Yahoo hanno sottoscritto un progetto chiamato Schema.org per condividere un markup semantico che permetta ai webmaster di utilizzare tag comuni per markuppare le loro pagine in modo univocamente riconosciuto dal motore di ricerca
 
Dare un senso compiuto ai dati raccolti durante la spiderizzazione.

I microdati (supportati pienamente in HTML5) permettono inserire informazioni di tipo semantico/significante dentro le pagine web.

I SEO guru/manager si rilassino, perchè al momento l’impatto sul SEO dei siti web non è certo e Google stesso non ha ancora reso noto quanto questi marcatori semantici influiscano sul ranking di un sito. Io credo che se i Motori di Ricerca hanno aderito a Schema.org, i microdati hanno un ruolo importante e i rich snippet sicuramente interagiscono col CTR di Adwords.

Chi utilizza CMS open source Drupal, Wordpress, Joomla può facilmente allinearsi con i rich snippet attraverso appositi plugin che taggano il contenuto delle singole pagine web. Il vantaggio? Per esempio si occupa un'area più grande nei risultati di ricerca, in quanto lo snippet viene arricchito con link e dati di che catturano l'interesse di chi ha effettuato la ricerca.