venerdì 22 febbraio 2013

Google Business Photos per gli hotel

Nel 2010 Google ha lanciato, ma solo negli USA, la possibilità di associare nella Street View di Google map la visita virtuale di qualsiasi struttura ricettiva. Il progetto poi si è spostato in Europa su tre nazioni campioni, Danimarca, Svezia e Spagna; dall'estate 2012 è arrivato in Italia, ma con una diffusione lenta e con la solita velocità e diffidenza italiana.

Google Business Photos è una visita virtuale dell'hotel che viene associata nella Google map alla classica street view, dando all'utente una informazione ancora più precisa e dettagliata dellla struttura. Il servizio in Italia è ancora scarsamente conosciuto fra gli albergatori e comunque richiede un piccolo investimento dovendo ingaggiare un fotografo certificato Google che proporrà un costo.

Una premessa, credo che il rapporto qualità/prezzo sia molto vantaggioso ed il servizio molto utile; detto questo alcune considerazione.
  • Come in ogni presentazione di hotel, occorre essere trasparenti e non mostrare solo l'ala ristrutturata e le suite. Il tour virtuale rischia di accentuare ancora di più il vizio di mostrare solo il bello e quindi l'aspettativa dell'utente, che vi ha scelto per il virtual tour, sarà maggiormente delusa.
  • Google Business Photos non garantisce maggiore visibilità sulla Google map, in quanto Google non enfatizza nè valorizza il servizio.
     
  • Se l'hotel è architettonicamente bello, attraente e particolare, allora la visita panoramica degli interni aumenterà la propria capacità di porsi all'utente. Ottimo strumento per design e boutique hotel; ma se la struttura, pur ottima, ha camere in serie e standard, la visita virtuale serve a poco. 
Non ho ancora statistiche certe, ma se fossi un albergatore, all'interno di un piano di web marketing per hotel, sarei sicuramente ben predisposto verso un si al Google Business Photos, magari facendo un intelligente allestimento hotel prima del servizio fotografico.